Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Singapore: autorizzata la vendita di organi


Singapore: autorizzata la vendita di organi
27/03/2009, 13:03

Con una legge approvata a larga maggioranza, dal Parlamento di Singapore, d'ora in poi qualunque persona vivente si faccia espiantare un organo ha diritto ad avere un "risarcimento". Formalmente è solo una legge che abolisce la criminalizzazione del pagamento, in caso di espianto, ma il rischio è di ufficializzare il mercato degli organi. Infatti, anche Singapore è colpita dalla crisi, con licenziamenti e chiusure di attività. E magari un operaio può trovare conveniente tornare a casa senza un rene in cambio di alune migliaia di dollari.
E la cosa più "grave", è che tutto è nato dopo l'arresto di Tang Wee Sung, miliardario locale, che aveva offerto denaro per chi gli avesse ceduto un rene.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©