Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ma continuano a diffondersi false voci contro Assad

Siria: almeno 20 mila civili liberati dall'esercito regolare


Siria: almeno 20 mila civili liberati dall'esercito regolare
16/03/2018, 18:26

DAMASCO (SIRIA) - Almeno 20 mila civili sono riusciti ad infiltrarsi tra le file del sedicente Esercito Libero Siriano (in realtà un esercito di mcercenari finanziati dall'Arabia Saudita e addestrati e armati dagli Usa) e a lasciare l'enclave di Ghouta, vincino alla capitale della Siria Damasco, per andare in territori sicuri. E' il primo effetto dell'efficace offensiva scatenata contro questa enclave, dove da anni 400 mila civili sono tenuti in ostaggio e usati come scudi umani dall'ELS. Grazie ai bombardamenti russi e all'attacco da terra dell'esercito regolare siriano, appoggiato dalle milizie di Hezbollah, il territorio occupato è stato spaccato in tre e questo rende più facile liberare altri civili. 

E questo nonostante il sedicente "Osservatorio per i diritti umani in Siria" (in realtà solo un ufficio a Londra gestito da  un ex agente dei servizi segreti inglesi), considerato dai mass media italiani come una fonte affidabile, continui ad affermare che l'aviazione russa stia attaccando i civili a Ghouta. Infatti, secondo l'Osservatorio, nella notte i bombardamenti russi avrebbero fatto almeno 40 morti. Ma manca qualsiasi dato specifico che consenta di verificare l'attendibilità della notizia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©