Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Stamane aperti seggi per referendum costituzione

Siria: ancora bombardamenti ad Homs ed altre città


Siria: ancora bombardamenti ad Homs ed altre città
26/02/2012, 10:02

DAMASCO – Gli attivisti riferiscono che ancora sono io corso bombardamenti ad Homs,  mentre in altre città della Siria,  si registrano esplosioni e sparatorie.   A Homs - riporta l'Osservatorio siriano dei diritti dell'uomo (OSDH) - diverse granate sono state lanciate nel quartiere Baba Amr, dove sono ancora bloccati anche due giornalisti occidentali feriti, mentre esplosioni hanno scosso la città di Deir Ezzor e scontri con artigliera pesante sono segnalati a Deraa. Intanto si sono aperti stamani nel Paese alle 7 ora locale (le 6 in Italia) i seggi per il referendum sulla nuova costituzione, che sopprime il monopolio del partito Baath, ma mantiene ampi poteri al presidente. Lo ha reso noto la tv ufficiale. Più di 14 milioni di elettori siriani sono chiamati alle urne. I ribelli e l'opposizione hanno invitato a boicottare il voto, chiedendo invece la deposizione del presidente-dittatore Bashar al-Assad. Le violenze in Siria hanno provocato ieri 94 morti e 68 feriti,secondo quanto comunicato dall'Osservatorio siriano per i diritti dell'uomo. Secondo l'organizzazione, che ha sede in Gran Bretagna, tra gli uccisi ci sono 24 civili ad Homs e 23 membri delle forze di sicurezza del regime, che hanno perso la vita in vari scontri con i disertori.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©