Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Massacro compiuto da attivisti di al Qaida

Siria: cadaveri di 50 prigionieri in ex ospedale


Siria: cadaveri di 50 prigionieri in ex ospedale
07/01/2014, 10:59

BEIRUT – Attivisti siriani del nord hanno riferito all’Ansa che miliziani qaedisti hanno giustiziato una cinquantina di prigionieri,  precisando che il crimine è avvenuto nell'ex ospedale oftalmologico di Aleppo. Le fonti hanno affermato  che il crimine è stato compiuto da uomini dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante, formazione qaidista presente in Siria e da giorni sotto attacco da parte degli insorti locali. Il massacro, affermano le fonti, è avvenuto nel quartiere di Qadi Askar, nella parte orientale della città. Non vi sono ancora documenti video o immagini che possano provare l'uccisione delle persone detenute da tempo nella prigione di al Qaida. L'unione dei giornalisti di Aleppo ha condannato stamani il "vergognoso massacro", affermando che tra le persone uccise da al Qaida figurano anche medici che lavoravano negli ospedali da campo della regione di Aleppo.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©