Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Dramma sfollati in Medioriente

Siria: i rifugiati in altri paesi sono 2 milioni

Flusso aumentato di dieci volte negli ultimi 12 mesi

Siria: i rifugiati in altri paesi sono 2 milioni
03/09/2013, 09:12

GINEVRA   - Secondo quanto riferito dalla Nazioni Unite, sono  oltre due milioni i  rifugiati  scappati dalla guerra civile siriana  e che hanno  accresciuto  la pressione sui vicini Paesi ospitanti. Drammatico  il flusso di bambini, donne e uomini che attraversano le frontiere,  aumentato di quasi dieci volte negli ultimi 12 mesi, secondo le cifre fornite dall'Alto commissariato per i rifugiati dell'Onu (Unhcr).

"La Siria è diventata la grande tragedia di questo secolo, un disastro umanitario senza paralleli nella storia recente", ha detto in una nota l'alto commissario Onu per i rifugiati, António Guterres. In media quasi 5.000 persone si rifugiano ogni giorno nei Paesi vicini alla Siria, secondo il rapporto.

"Se la situazione continua a peggiorare a questi ritmi, il numero di rifugiati potrà solo crescere, e alcuni Paesi vicini potrebbero arrivare al collasso", ha detto l'inviata dell'Unhcr e star di Hollywood Angelina Jolie. Il numero di profughi interni in Siria resta stabile a circa 4,25 milioni, secondo il rapporto.

I ministri di Iraq, Giordania, Libano e Turchia - i quattro Paesi che principalmente ospitano i profughi siriani - dovrebbero incontrare funzionari dell'agenzia a Ginevra domani per stabilire come incrementare gli aiuti umanitari. Secondo l'Unhcr serve "una strategia più sostanziale e coerente" del pacchetto di aiuti per i profughi da 2,9 miliardi di dollari che viene già impiegato.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©