Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Verranno distrutti sia gli arsenali che i siti di produzione

Siria, inizia la distruzione dell'arsenale chimico

La distruzione verrà completata entro metà 2014

Siria, inizia la distruzione dell'arsenale chimico
06/10/2013, 16:07

DAMASCO (SIRIA) - Le operazioni di smantellamento dell’arsenale chimico siriano sono iniziate e dureranno, in questa prima fase, un mese. A riferirlo sono fonti della missione internazionale.

Un primo passo verso la distruzione dell’arsenale chimico era stato fatto un mese fa, quando il regime di Damasco aveva consegnato all’Opac (Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche) la lista dei siti che vanno smantellati. Oggi, come è stato riferito da un funzionario della missione congiunta Opac-Nazioni Unite, è iniziata la seconda fase, quella che riguarda la distruzione sia degli arsenali che dei centri di produzione di gas tossici in Siria. “Oggi – ha spiegato il funzionario – è cominciata la fase operativa, con la squadra che si è recata in un sito per verificare e distruggere il materiale dichiarato”.

Se l’accordo tra Russia e Stati Uniti sarà rispettato, l’intero arsenale chimico siriano verrà completamente distrutto entro metà 2014.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©