Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Starebbe addestrando un esercito di 6000 mercenari

Siria: interviene la società Usa di contractors Blackwater


Siria: interviene la società Usa di contractors Blackwater
06/08/2012, 09:37

DAMASCO (SIRIA) - Nuovo attacco in Siria alla Tv di Stato. Ignoti hanno fatto esplodere un potente ordigno all'interno dell'edificio, al terzo piano. Non ci sarebbero morti, ma solo diversi feriti. Comunque la Tv, nel dare la notizia, ha assicurato che le trasmissioni non verranno sospese. 
Intanto le forze di opposizione danno notizie non verificabili su un attacco in corso nella città di Aleppo da parte dell'esercito siriano: 20 mila soldati avrebbero  circondato la città e l'avrebbero bombardata. Hanno parlato di 9 morti solo oggi, ma mancano conferme indipendenti. 
Preoccupante invece un articolo uscito sul quotidiano turco Aydinlik. Secondo questo articolo, alla frontiera tra Turchia e Siria la Blackwater - la nota società di contractiors Usa cacciata dall'Iraq per le innominabili atrocità a cui sottoponeva prigionieri iracheni ma anche semplici cittadini - avrebbe impiantato un campo di addestramento dove sarebbe in via di costituzione un esercito di circa 6000 mercenari, tutti islamici. L'idea, sponsorizzata - secondo il quotidiano - da gruppi estremistici sionisti, sarebbe di far scoppiare una sorta di guerra religiosa all'interno della Siria tra sunniti e sciiti, che alla fine distruggerebbe il Paese, spianando la strada a chiunque vorrà impossessarsene.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©