Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ma per ora si esclude l'intervento armato come in Libia

Siria: la Ue si prepara a nuove sanzioni contro Assad


Siria: la Ue si prepara a nuove sanzioni contro Assad
25/06/2012, 11:06

LUSSEMBURGO - I Ministri degli Esteri dei Paesi della Ue, riuniti in  Lussemburgo, hanno deciso di aumentare la pressione delle sanzioni contro la Siria, dopo l'abbattimento dell'F-4 turco. In partiolare verrà potenziato l'embargo delle forniture di armi e munizioni (dopo il tentativo della Russia di rimandare in SIria alcuni elicotteri precedentemente inviati in Russia per la manutenzione e l'aggiornamento tecnologico) oltre ad alcune minure per colpire i beni di sei personalità del regime siriano, compresi alcuni Ministri.
Il MInistro degli Esteri italiano, Giulio Terzi di Sant'Agata ha comunque negato che ci siano le condizioni per un intervento armato, come quello in Libia.
Intanto la TV turca ha reso noto che un convoglio di 224 persone è entrato in Turchia dalla Siria. Era composto da un generale siriano, 2 colonnelli, 2 maggiori, un luogotenente e 33 soldati che hanno disertato dall'esercito siriano e le rispettive famiglie.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©