Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L'opposizione replica che Assad ha lanciato missili Scud

Siria: l'Esercito Libero Siriano bombarda uno stadio, morto un calciatore


Foto di archivio
Foto di archivio
20/02/2013, 14:32

DAMASCO (SIRIA) - Colpi di mortaio sono stati sparati oggi a Damasco contro uno stadio dove si stava allenando la squadra Al Wathba. Un giocatore è stato ucciso e altri sono rimasti feriti. A riferirlo e l'agenzia Sana. 
Da parte sua, l'ELS e le altre fonti dell'opposizione hanno dichiarato che sono stati lanciati missili Scud dalla caserma di Qutayfa verso il nord della città di Damasco, che i ribelli reclamano come conquistata e difesa dai bombardamenti mediante missili e cannoni contraerei. 
Intanto continuano gli scontri tra i soldati nel quartiere di Tadamon, sud di Damasco, confinante col campo profughi palestinese di Yarmuk, e nei pressi di Zamalka, sobborgo a est della capitale. ALmeno secondo l'opposizione, mentre sui canali radio e Tv non c'è nessuna notizia del genere. Trattandosi in entrambi i casi di fonti scarsamente affidabili, resta il dubbio. 
Intanto si aggrava la situazione profughi: nelle ultime 24 ore solo in Giordania sono arrivati oltre 4000 profughi che cercano scampo dalla guerra. Mentre l'Italia preferisce mandare rifornimenti solo alla Turchia dove ci sono altri campi profughi, ma ci sono anche i campi di addestramento dell'esercito dio mecrenari che sta attaccando la Siria.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©