Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Monti ringrazia la Farnesina e "il riserbo della stampa"

Siria: liberati i quattro giornalisti italiani


Siria: liberati i quattro giornalisti italiani
13/04/2013, 14:00

DAMASCO (SIRIA) - Il Presidente del Consiglio Mario Monti ha annunciato che i quattro giornalisti italiani, rapiti lo scorso 4 aprile dall'esercito mercenario che sta attaccando la Siria e il governo di Bashar Al Assad, sono stati liberati. Si tratta di Amedeo Ricucci, inviato della Rai; dei freelance Elio Colavolpe e Andrea Vignali e della giornalista italo-siriana, Susan Dabbous. I quattro si troverebbero tutti in Turchia, quindi al sicuro dalle fazioni estremiste dell'Els. 
Monti in una nota ha specificato: "Desidero ringraziare l'Unità di Crisi della Farnesina e tutte le strutture dello Stato che con impegno e professionalità hanno reso possibile l'esito positivo di questa vicenda, complicata dalla particolare pericolosità del contesto. E ha aggiunto la sua gratitudine per "gli organi di informazione che hanno responsabilmente aderito alla richiesta di attenersi ad una condotta di riserbo, favorendo così la soluzione della vicenda".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©