Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Lo rende noto L’Osservatorio dei diritti umani (Osdh)

Siria, nella sola giornata di ieri 370 morti

Almeno 200 cadaveri trovati a Daraya

Siria, nella sola giornata di ieri 370 morti
26/08/2012, 09:08

BEIRUT – L’Osservatorio siriano dei diritti umani (Osdh) ha reso noto il bilancio dei morti ammazzati nella giornata di ieri, aggiornando il bilancio di un nuovo giorno di violenza nel Paese.  Circa 370 sono  le persone uccise, "delle quali almeno 200" a Daraya, vicino Damasco.  

 Le violenze di ieri hanno fatto "almeno 200 morti nella sola Daraya", dei quali 80 non identificati, afferma l'Osdh in un comunicato, confermando la notizia data nelle prime ore della notte da fonti ribelli.

 Dall'inizio della rivolta contro il regime del presidente Bachar al-Assad in marzo 2011, gli scontri e la repressione in Siria hanno causato circa 25.000 morti, sempre secondo lo stesso osservatorio, mentre oltre 200.000 siriani sono fuggiti verso i paesi vicini, secondo l'Alto commissariato Onu per i rifugiati.

 Intanto il vicepresidente siriano Faruk al-Sharaa "é in Giordania da giorni": lo annuncia una breaking news di al Arabiya, che cita fonti anonime senza aggiungere altri dettagli.

Nei giorni scorsi il giallo sulla sua sorte: si era parlato di una fuga fermata con un arresto, ma Damasco aveva smentito e affermato che il numero due di Assad era al lavoro, come sempre.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©