Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Sono 33 le vittime dall'inizio della giornata

Siria, nuovo bagno di sangue del venerdì: morti tre civili


Siria, nuovo bagno di sangue del venerdì: morti tre civili
20/04/2012, 17:04

DAMASCO - Il sangue dei civili torna a scorrere in Siria, nell’ennesima giornata di scontri su un territorio dove la pace sembra sempre più lontana. Una nuova giornata, l’ennesimo bagno di sangue, l’ennesima carneficina con decine di morti ammazzati. Tre le vittime nell’ultima ora delle violenze delle forze di sicurezza fedeli al regime di Bashar al-Assad nel secondo venerdì di protesta da quando e' iniziata la tregua il 12 aprile scorso. Gli attivisti dei Comitati locali di Coordinamento della rivoluzione hanno denunciato che i lealisti hanno aperto il fuoco uccidendo 3 civili nel distretti di Daf Al-Shouk nella capitale Damasco, portando cosi il bilancio complessivo delle vittime di questa giornata a 33 morti. Dal 12 aprile scorso, data di inizio della tregua imposta dal piano di pace delle Nazioni Unite, e quotidianamente violata dal regime, sono state uccise almeno 163 persone. 

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©