Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Il loro compito, far applicare la risoluzione Onu

Siria: oggi arrivo di 20 ispettori dell’Opcw


Siria: oggi arrivo di 20 ispettori dell’Opcw
01/10/2013, 12:21

DAMASCO - Nuovo arrivo di ispettori incaricati di neutralizzare l'arsenale chimico in mano al governo di Damasco (uno stock stimato in circa un migliaio di tonnellate ) è atteso, oggi, in Siria.   La squadra e' composta da 20 membri dell'Organizzazione per il divieto delle armi chimiche (Opcw). Il compito dell’organizzazione   e' quello di far applicare la risoluzione dell'Onu, che prevede la distruzione dell'arsenale chimico siriano. Secondo gli esperti della Opcw, ''si tratta di una delle operazioni di disarmo piu' ambiziose e piu' pericolose mai tentate'', in piena guerra civile in corso. Sempre secondo gli esperti di Opcw, il governo siriano ''possiede oltre 1.000 tonnellate di armi chimiche, di cui 300 tonnellate di gas sarin, disseminate in circa 45 siti in tutto il Paese''. Gli ispettori dell'Organizzazione per il divieto delle armi chimiche arrivano in Siria all'indomani della partenza degli esperti delle Nazioni Unite, guidati dallo svedese Ake Sellstrom, incaricati di individuare i luoghi dove sono stati compiuti gli attacchi con armi chimiche e di esaminare 7 casi di sospetti attacchi chimici negli ultimi due anni di guerra civile. Il loro rapporto sarà presentato al Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, entro la fine di ottobre.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©