Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ci sono oltre 2 mln di rifugiati e 4 mln di sfollati

Siria, Onu: "La più grande tragedia umana del secolo"

Domani convocato un vertice a Ginevra

Siria, Onu: 'La più grande tragedia umana del secolo'
03/09/2013, 22:06

GINEVRA - “La Siria è diventata la più grande tragedia di questo secolo”. A dichiararlo è stato l’Alto Commissario per i rifugiati delle Nazioni Unite (Unhcr) a Ginevra, che ha spiegato che circa un terzo dei 20 milioni di siriani che popolavano il Paese prima dell’inizio della guerra civile, iniziata nel marzo 2011, è sfollato all’interno del Paese o rifugiato all’estero.

I rifugiati all’estero sono oltre due milioni e coloro che hanno deciso di abbandonare la propria abitazione in cerca di un posto più sicuro, gli sfollati all’interno del Paese, sono precisamente 4,25 milioni. Circa la metà dei rifugiati sono stati ospitati dagli altri Paesi della regione. Domani a Ginevra si terrà una riunione a cui parteciperanno i ministri di Iraq, Giordania, Libano e Turchia per discutere la gestione della situazione e per studiare le modalità attraverso cui richiedere il sostegno di altri Paesi per affrontare l’emergenza umanitaria.

Circa un milione di siriani sono fuggiti dal Paese solo negli ultimi sei mesi. La metà di quanti sono stati costretti a lasciare il Paese sono bambini. “In Siria si assiste a un'emorragia di donne, bambini e uomini che varcano il confine spesso con meno di una valigia di vestiti'”, si legge in un comunicato diffuso dalle Nazioni Unite. L’Onu pone la questione all’attenzione dei governi anche dei paesi non appartenenti alla regione per far sì che si trovi un rimedio al rischio di una “generazione perduta”, facendo riferimento ai bambini rifugiati della Siria.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©