Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Putin e Merkel spingono per la stessa opzione

Siria: Russia e Germania d’accordo su una soluzione politica

Dal Cremlino: “Non riforniamo di armi il regime”

Siria: Russia e Germania d’accordo su una soluzione politica
01/06/2012, 16:06

BERLINO - Russia e Germania concordano: per la Siria serve una “soluzione politica” ed è assolutamente necessario evitare una guerra civile. È quanto emerge dall’incontro tra il presidente russo, Vladimir Putin, in visita a Berlino, e la cancelliera tedesca, Angela Merkel.
“Abbiamo entrambi chiaro - ha spiegato la cancelliera tedesca - che bisogna spingere per una soluzione politica, che il piano Annan può essere un punto di partenza, ma che qualunque altra soluzione può essere adottata all’interno del Consiglio di Sicurezza dell’Onu per attuare questo piano”. Putin, dal canto suo, ha messo l’accento sui pericoli di una guerra civile in Siria: “Vediamo emergere - ha detto il presidente russo - elementi di guerra civile. È una situazione di grande pericolo”.
Putin ha poi voluto sottolineare che la Russia non si schiera all’interno del conflitto in atto in Siria. “Non stiamo sostenendo nessuna delle due parti in causa - ha detto il presidente russo - proprio per evitare il rischio di una guerra civile”. È necessaria, ha aggiunto l’inquilino del Cremlino, “una soluzione politica” e per questo servono “tempo e pazienza”. Putin ha poi smentito che la Russia rifornisca di armi il regime o chiunque altri in Siria perché queste potrebbero aumentare il potenziale di uno scontro civile nel Paese.
Putin si reca in giornata anche a Parigi, dove incontrerà per la prima volta il neopresidente francese François Hollande.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©