Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

SI sono accaniti soprattutto sulle sue mani

Siria: vignettista satirico rapito e picchiato per i suoi disegni


Siria: vignettista satirico rapito e picchiato per i suoi disegni
26/08/2011, 14:08

DAMASCO (SIRIA) - Nuovo episodio di violenza in Siria, da parte del regime di Bashar Assad. Questa volta la vittima è Ali Farzat, vignettista satirico che ha spesso preso di mira Assad e i suoi uomini. Già da tempo il regime gli aveva chiuso il giornale per cui lavorava, per impedirgli di pubblicare i suoi disegni; ma l'artista aveva cominciato a pubblicarli su Internet. Ed allora ieri la punizione: un gruppo di persone in abiti civili l'hanno rapito, caricato su un camioncino e hanno cominciato a prenderlo a calci e a pugni, infierendo soprattutto sulle mani e sul volto. E mentre lo picchiavano dicevano frasi del tipo: "Questo è perché disegni per la libertà! E questo è perché disegni contro i tuoi signori"; segno evidente della provenienza dell'attacco.
L'uomo poi è stato lasciato in mezzo alla strada e successivamente è andato in ospedale per farsi medicare. E qui, tra le varie lesioni ed ecchimosi, gli hanno riscontrato diverse fratture alle dita.
Ma dopo 24 ore il figlio di Farzat l'ha portato via dall'ospedale, temendo che, stando fermo in un posto pubblico, potesse essere nuovamente aggredito, magari con conseguenze più serie.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©