Dal mondo / America

Commenta Stampa

Chiesto l'ausilio ma è ancora in attesa

Snowden: "Usa ha trasformato Ue in bazar di intercettazioni"


Snowden: 'Usa ha trasformato Ue in bazar di intercettazioni'
07/03/2014, 18:53

BRUXELLES- "Gli Stati Uniti hanno trasformato l'Unione europea in un bazar per uno spionaggio di massa". Questa l'accusa che muove agli Usa, Edward Snowden, la talpa del Nsagate, che spiega: "Stati membri come la Danimarca possono dare accesso all'Nsa alle proprie banche dati a una condizione, inapplicabile, che non si intercettino i danesi, e lo stesso farebbe la Germania ma- sottolinea -  dato che i centri dati sono collegati, l'Nsa puo' ottenere senza difficolta' tutte le informazioni che desidera".

L'ex informatico della Nsa ha consegnato un documento al Parlamento Europeo inveendo contro l'Amministrazione Obama che avrebbe fatto pressioni sui Paesi europei per modificare le leggi e rendere possibili intercettazioni "indiscriminate" e per impedire che gli dessero asilo.

"Ho chiesto asilo nell'Unione europea ma sono ancora in attesa di una risposta positiva alle varie richieste inviate a diversi Stati membri dell'Ue. Deputati in governi nazionali mi hanno detto che gli Stati Uniti 'non permetteranno' ai partner europei di offrirmi asilo politico. Questo è quanto dichiara Snowden aggiungendo: "Accoglierei con piacere un'offerta di transito garantito o di asilo permanente", anche ammettendo che "questo richiederebbe un atto di straordinario coraggio politico".

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©