Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La talpa del Datagate ha incontrato alcuni attivisti a Mosca

Snowden: "Voglio restare in Russia"

Lui vuole restare a Mosca e non danneggiare il governo Usa

Snowden: 'Voglio restare in Russia'
12/07/2013, 17:10

MOSCA - Snowden ha chiesto ai difensori dei diritti umani di aiutarlo ad ottenere asilo in Russia. Lo ha riferito Tatiana Lokshina, dell'ong Hrw, presente all'incontro con la talpa del Datagate all'aeroporto di Mosca.

"Lui vuole restare qui, per ora non puo' andare in America Latina", ha spiegato.

La Tv statale Russia 24 ha diffuso una foto di Snowden durante l'incontro con i difensori dei diritti umani all'aeroporto di Mosca, in tutto 13. Alla destra della 'talpa' del Datagate, in camicia grigia e apparentemente dimagrito, c'è Sara Harrison, la legale di Wikileaks che lo segue sin dal suo arrivo da Hong Kong. E' la prima immagine dopo diverse settimane dalla fuga dell'ex agente della Cia.

Il Cremlino non ha ancora ricevuto la richiesta di Snowden ma le condizioni restano le stesse: lo ha detto Dmitri Peskov, portavoce di Putin, citato dalle agenzie russe. "Se le notizie corrispondono alla verita', per noi come punto di partenza restano le dichiarazione fatte da Putin", ha dichiarato, ricordando che il presidente russo aveva posto come condizione per l'asilo che Snowden cessasse la sua attivita' ai danni dei "nostri partner americani".

Snowden non intende più danneggiare gli Usa: lo ha annunciato il deputato putiniano Viaceslav Nikonov dopo aver partecipato all'incontro all'aeroporto di Mosca con la talpa del Datagate.

Snowden "ha detto di essere a conoscenza di questa condizione e ha detto che può accettarla facilmente", ha spiegato il deputato Nikonov riferendosi alla condizione posta da Putin per l'asilo, ossia smettere di danneggiare gli interessi degli Usa. "Lui non intende danneggiare gli Usa dato che è un patriota del suo Paese", ha aggiunto, citato da Interfax.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©