Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Nessun collegamento con Irlanda

Socrates: "Il Portogallo non ha bisogno di aiuti"


Socrates: 'Il Portogallo non ha bisogno di aiuti'
22/11/2010, 18:11

Il Portogallo non “ha bisogno di alcun aiuto per uscire dalla crisi”. Lo ha assicurato Jose Socrates, il primo ministro portoghese, sottolineando che la situazione di Lisbona e' differente rispetto a quella di Dublino. Socrates ha precisato poi che ''non c'e' alcun collegamento tra il Portogallo e l'Irlanda. Il nostro Paese non ha bisogno di alcun aiuto”  ha spiegato il primo ministro portoghese  commentando la possibilità che sia il Portogallo il prossimo paese ad aver bisogno di aiuti internazionali, sottolineando che "non c'è alcun collegamento tra il Portogallo e l'Irlanda".  “Quello di cui c'e' bisogno e' approvare quanto prima il budget 2011''. Socrates ha auspicato che ''dopo la richiesta da parte dell'Irlanda di fondi europei, la situazione sui mercati torni alla normalità perché il Portogallo risente molto gli effetti del contagio”. Il primo ministro portoghese ha insistito sul fatto che il Paese “non ha alcun problema con il suo sistema finanziario, non ha alcuna bolla immobiliare e la situazione dei conti pubblici non e' paragonabile” con quella dell'Irlanda. Allo scopo di recuperare competitivita' in economia ottenendo la fiducia dei mercati, il ministro ha annunciato riforme basate su "maggiori rigore e trasparenza". La buona volonta' di Dos Santos sara' messa a dura prova da uno sciopero generale di 24 ore annunciato dai sindacati per mercoledi' prossimo contro le misure di austerita' al voto finale del Parlamento venerdi' prossimo. Tra i provvedimenti piu' contestati, il taglio del 5 per cento degli stipendi pubblici, il congelamento delle pensioni, il blocco delle assunzioni e l'aumento dell'Iva al 23 per cento. Misure che il governo socialista di minoranza di Jose' Socrates Carvalho ha concordato con l'opposizione socialdemocratica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©