Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

La versione ufficiale: "Ci siamo difesi"

Soldati israeliani uccidono quattro palestinesi a Jenin


Soldati israeliani uccidono quattro palestinesi a Jenin
22/03/2014, 11:22

JENIN (STRISCIA DI GAZA) - Quattro palestinesi sono stati uccisi da soldati israeliani durante la notte nel campo profughi di Jenin. Secondo la versione diffusa dall'esercito israeliano, i soldati erano andati lì per arrestare Abu Hamza Alhija, 24 anni, ritenuto il leader del movimento islamista Hamas. Gli hanno ordinato di arrendersi, ma Alhija ha rifiutato di uscire e allora i soldati hanno fatto irruzione nell'appartamento, uccidendolo. Dopo di che - sempre secondo la versione israeliana - centinaia di palestinesi sono scesi in strada, aggredendo i soldati, i quali hanno fatto fuoco per difendersi, uccidendo altri tre civili e ferendone almeno 10, di cui due sono in condizioni gravi. Ma sono riusciti a ritirarsi senza che nessuno di loro venisse ferito seriamente, solo due feriti leggeri.

Una versione che contrasta con l'elevato numero di morti e feriti palestinesi e che invece sarebbe molto più adeguata ad una incursione violenta nel campo profughi, sparando su chiunque si fosse parato davanti, come è nello stile dei soldati israeliani. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©