Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Somalia: nave cisterna italiana attaccata dai pirati, salvata da elicottero


Somalia: nave cisterna italiana attaccata dai pirati, salvata da elicottero
05/05/2009, 14:05

Nuovo episodio di pirateria ai danni di una nave italiana, al largo della Somalia, nel golfo di Aden. Questa volta si è trattato della nave gasiera Neverland, di proprietà della società Finaval. Un barchino con sei o sette persone a bordo ha tentato l'abbordaggio, ma la nave ha lanciato l'allarme, prontamente raccolto dalla fregata italiana Maestrale. La quale ha fatto decollare uno dei due elicotteri armati di cui dispone e si è diretta sul luogo della segnalazione alla massima velocità possibile. Ma ai pirati è bastato sentire l'arrivo dell'elicottero perchè, consci della propria situazione di debolezza, a fronte di navi ed elicotteri militari, si decidessero a battere in ritirata. Così, all'arrivo della nave, la situazione era tranquilla e la Neverland ha potuto continuare indisturbata la propria rotta.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©