Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

SOMALIA, ONU SOSPENDERA' AIUTI ALIMENTARI SE NON CESSANO GLI ATTACCHI


SOMALIA, ONU SOSPENDERA' AIUTI ALIMENTARI SE NON CESSANO GLI ATTACCHI
23/01/2009, 09:01

Il World Food Programme ha annunciato ieri che, se non cesseranno gli attacchi allo staff dell'Onu in Somalia, sarà necessario sospendere il programma di distribuzione degli aiuti alimentari.

Dallo scorso agosto sono stati uccisi quattro operatori del Wfp. Gli operatori umanitari sono obiettivo della milizia delle Corti islamiche, che negli ultimi due anni hanno ucciso circa 16mila civili. "Fino a quando non riceveremo rassicurazioni da parte della popolazione, delle autorità o di chiunque altro controlli la zona, non avremo altra scelta se non quella di sospendere la distribuzione di cibo nell'area", ha dichiarato Peter Goossens, responsabile del Wfp per la Somalia. Ultimamente, nella città di Badme sono stati distribuiti volantini nei quali si sottolineavano i rischi che corrono gli operatori umanitari, invitandoli a lasciare il Paese. Inoltre, poco tempo fa, il Wfp aveva chiesto aiuto alle navi straniere per scortare gli aiuti alimentari nelle acque somale, dove vi è alto rischio di essere presi in ostaggio dalla pirateria locale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©