Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

SOMALIA, RILASCIATI I GIORNALISTI STRANIERI RAPITI A NOVEMBRE


SOMALIA, RILASCIATI I GIORNALISTI STRANIERI RAPITI A NOVEMBRE
05/01/2009, 19:01

Sono stati rilasciati e stanno bene i due giornalisti stranieri sequestrati 40 giorni fa nella regione semiautonoma del Puntland; l'inglese Colin Freeman, giornalista del 'Sunday Telegraph', e il fotografo freelance spagnolo José Cendon erano stati rapiti mentre andavano all'aeroporto di Bosasso dopo avere svolto un reportage sulla pirateria al largo delle coste somale. I due giornalisti affermano di essere stati trattati bene dai loro sequestratori e di non essersi mai sentiti veramente in pericolo di vita, nonostante la normale preoccupazione. Il 'Daily Telegraph' nel riportare dettagli sulla loro prigionia riferisce che i due sono stati tenuti in alcune caverne sulle montagne a sud-est di Bosasso, che sono stati ben nutriti e che per tutto il periodo del sequestro hanno potuto parlare regolarmente al telefono con il mediatore incaricato di negoziare la loro liberazione, lasciando messaggi per le loro famiglie; saputo che Natale era un giorno speciale per i sequestrati - continua il quotidiano - ai due è stato dato un dolce e sigarette extra. Non si hanno invece notizie dei due giornalisti somali Awale Jama e Muktar Said che secondo l'associazione americana 'Comittee to protect journalists' erano stati rapiti insieme a Freeman e Cendon.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©