Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

E vara una legge "anti-Soros"

Soros chiude i suoi uffici in Ungheria. Orban: "Non piangerò"


Soros chiude i suoi uffici in Ungheria. Orban: 'Non piangerò'
20/04/2018, 18:59

BUDAPEST (UNGHERIA) - George Soros, finanziere e filantropo, chiude gli uffici dlela sua fondazione in Ungheria. La scelta è nata per i continui attacchi subiti dal presidente ungherese Viktor Orban, che lo accusa di voler sostenere l'immigrazione di stranieri in Ungheria per contaminare il sangue dei cittadini. Inoltre, nella sua propaganda politica, Orban ha spesso accusato Soros di corrompere personaggi di alto livello della società ungherese al fine di fermarlo perchè Orban dichiara di essere contro i poteri forti e quindi di essere inviso a chi controlla l'economia mondiale. 

Neanche a farlo apposta, proprio in questi giorni il partito di Orban sta varando una legge definita "anti-Soros", che prevede una tassa del 25% su ogni donazione ricevuta dall'estero dalle Ong che si occupano di aiutare i migranti che arrivano in Ungheria; inoltre tali Ong verranno iscritte in un apposito albo di "ong che lavorano per l'estero e interessi stranieri", col rischio che il Ministero dell'Interno possa farle chiudere d'autorità

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©