Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Aveva 140 Kg. di esplosivo per fare una bomba

Spagna: arrestato 21enne, voleva fare una strage


Spagna: arrestato 21enne, voleva fare una strage
04/10/2012, 18:54

ISOLE BALEARI (SPAGNA) - Un giovane di 21 anni, di cui sono state rese note solo le iniziali J.M.M.S., è stato arrestato dalla Polizia spagnola, con l'accusa di stare progettando un attentato. 
Erano 5 mesi che il giovane era tenuto d'occhio, cioè da quando era stato intercettato casualmente su Internet mentre parlava della strage di Columbine in termini favorevoli. L'università di Columbine, vicino Denver, negli Usa, fu teatro nel 1999 di una strage (il regista Michael Moore ci fece anche un film) quando due ragazzi, armati di pistole e fucili uccisero 13 ragazzi. Questo riferimento ha messo in allarme la Polizia che ha indagato sul giovane. QUando mercoledì 3 ottobre è piombata a casa sua, ha trovato le prove che non si trattava solo di chiacchiere. C'era 140 chilogrammi di esplosivo, dei tubi in cui mettere chiodi e bulloni di ferro per aumentare la letalità della bomba (scagliati via ad altissima velocità dall'esplosione, sono letali anche a lunga distanza) e un piano dettagliato, scritto in un diario, per piazzare le bombe all'interno dell'Univesitàd elle Baleari e farle esplodere in un momento di intensa frequentazione da parte degli studenti. Che erano il motivo dell'attentato: l'arrestato pare odiasse gli studenti universitari. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©