Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Riforma del codice civile

Spagna: ci si potrà sposare o divorziare davanti al notaio

Tariffa 95 euro

Spagna: ci si potrà sposare o divorziare davanti al notaio
01/11/2013, 12:06

MADRID  -  In Spagna, la riforma del Codice civile, ha stabilito che ci si potrà sposare o divorziare davanti al notaio pagando una tariffa di 95 euro. La nuova legge di Giurisdizione volontaria è  approvata oggi dal consiglio dei ministri. Nel presentare la misura il ministro di Giustizia, Alberto Ruiz-Gallardon ha assicurato che consentirà di smaltire la lista di attesa del Registro Civile, "con un costo assumibile nella spesa generale di celebrazione di un matrimonio".

Il ministro ha sostenuto che non si tratta di una privatizzazione, ma di "un nuovo servizio pubblico" che, al pari di altri, può essere gratuito o a pagamento. In questo caso, ha ricordato che i 95 euro sono un costo inferiore a quello richiesto da alcuni comuni per celebrare i riti civili.

Finora in Spagna i matrimoni potevano essere celebrati solo per via religiosa, con rito civile davanti a un incaricato del Registro Civile o davanti a sindaci e consiglieri comunali. Nel caso di divorzio, sarà possibile davanti al notaio solo nel caso in cui i coniugi siano consenzienti e senza figli minori.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©