Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La protesta contro la riforma del mercato del lavoro

Spagna: i sindacati bloccano il Paese contro il premier Rajoy


Spagna: i sindacati bloccano il Paese contro il premier Rajoy
29/03/2012, 09:03

MADRID (SPAGNA) - E' cominciato nella notte lo sciopero generale indetto dai due principali sindacati del Paese, Comisiones Obreras (Ccoo) e Union General de Trabajo (Ugt) per protestare contro le recenti modifiche imposte dal governo Rajoy. In particolare, viene contestata la legge che consente licenziamenti facilissimi, indennità minime anche in caso di licenziamento ingiusto e maggiore precarietà dei lavoratori.
C'è stato qualche tafferuglio nelle fabbriche dove picchetti di scioperanti hanno cercato di impedire ai lavoratori che non aderivano allo sciopero di entrare, ma si tratta di casi isolati. Ma i sindacati hanno annunciato che la partecipazione è stata già molto elevata. Naturalmente è stato garantito un minimo di trasporti garantiti,nonostante lo sciopero. E' l'ottava volta che in Spagna avviene unosciopero generale.
Ma il premier spagnolo Mariano Rajoy risponde con noncuranza che lo sciopero è dovuto al fatto che loro hanno fatto tante cose, a differenza dei precedenti governi. Opinione non condivisa dai sindacati, che invece chiedonoil ritito della legge sul lavoro e una maggiore azione per creare occupazione

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©