Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Confermata anche la possibilità di adottare bambini

Spagna: la Corte Costituzionale conferma i matrimoni gay


Spagna: la Corte Costituzionale conferma i matrimoni gay
07/11/2012, 08:57

MADRID (SPAGNA) - La Corte Costituzionale spagnola ha respinto il ricorso del Partito Popolare di Mariano Rajoy che chiedeva l'annullamento della legge che permette i matrimoni gay. Il ricorso è stato presentato nel 2005, subito dopo che il governo Zapatero ebbe approvata la legge. La motivazione era che si creava un vulnus costituzionale, nella parte in cui la Costituzione stabiliva che il matrimonio era tra un uomo e una donna. Posizione respinta dalla Corte, con 8 voti contro 3; è stata quindi confermata anche la possibilità per le coppie gay di adottare bambini. 
Quella spagnola si conferma quindi una delle leggi più avanzate del mondo, in materia di diritti civili. Ma la Spagna dimostra anche che tutto quello che viene detto sul fatto che i matrimoni gay intralciano ed impediscono i matrimoni eterosessuali è falso: in 7 anni, ci sono stati circa 23 mila matrimoni gay, pari a meno del 2% del totale dei matrimoni. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©