Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Spagna: tensione per l'aumento delle tasse di 15 miliardi


Spagna: tensione per l'aumento delle tasse di 15 miliardi
10/09/2009, 10:09

Il Preimo Ministro spagnolo Josè Luis Zapatero è in visita a La Maddalena, ma lascia dietro di sè un Paese che non ha gradito le ultime scelte in campo finanziario. Infatti, per impedire che il debito pubblico salga troppo, il governo Zapatero ha lanciato una manovra economica da 15 miliardi di euro per coprire le spese previsteper le infrastrutture e il welfare. Ma questo non è piaciuto a gran parte della popolazione, anche se c'è da considerare il forte aumento della disoccupazione, che ha costretto ad un aumento notevole dei sussidi, aumentando il deficit nazionale, che ormai, per il 2009 ha raggiunto quasi il 10%, contro il 3% previsto dal trattato di Maastricht e il 3,5% deciso dalla Commissione per questo biennio di crisi - 2009 e 2010 - per evitare le sanzioni. Ovviamente, a questo punto, un deficit che salga ancora richiede provvedimenti immediati; a costo di essere impopolari. E nel lungo termine è facile che questa scelta di Zapatero si rivelerà vincente.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©