Dal mondo / America

Commenta Stampa

E' accusato di aver ucciso tre persone

Sparatoria in Alabama, il killer si consegna alla polizia

Sparò dopo una mega rissa in un campus universitario

Sparatoria in Alabama, il killer si consegna alla polizia
13/06/2012, 08:06

AUBURN (ALABAMA) - Si è consegnato alla polizia Desmonte Leonard, il giovane di colore sospettato di essere il responsabile della sparatoria avvenuta nella notte tra sabato e domenica scorsa al Campus di Auburn, in Alabama.

A differenza delle numerosi stragi del passato compiute nei campus americani, questa volta la tragedia non è stata provocata dalla follia omicida di una singola persona, ma è stata il prodotto di una rissa tra ragazzi, probabilmente ubriachi, finita nel peggiore dei modi. Il giovane, di 22 anni, è accusato di aver ucciso tre persone e di averne ferite altre tre in seguito ad una mega rissa scoppiata durante una festa in piscina nella University Heights Complex. Due delle tre vittime, Ed Christian e Ladarious Phillips, erano due ex giocatori della locale squadra di football americano dei "Tigers", due atleti molto conosciuti nella zona. La terza vittima, invece, è Demario Pittis, uno studente del posto.

Assieme a Desmonte Leonard, che ieri ha deciso di consegnarsi alla polizia, sono stati arrestati anche altri due ragazzi, accusati di aver ostacolato la caccia all'uomo dopo la strage.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©