Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Sri Lanka: 378 civili morti, secondo l'ONU, a causa dell'esercito


Sri Lanka: 378 civili morti, secondo l'ONU, a causa dell'esercito
11/05/2009, 10:05

L'ONU ha denunciato, attraverso il proprio portavoce Gordon Weiss, il massacro di civili tamil che sta accadendo nel nord dello Sri Lanka. Solo nell'ultimo fine settimana, ci sono stati 378 civili uccisi dall'artiglieria e dai bombardamenti cingalesi, di cui almeno 100 sono bambini. Anche i servizi sanitari non riescono a curare ed assistere i bisognosi, considerando che ci sono quasi 100 mila profughi.
Ma il governo dello Sri Lanka ha replicato che a commettere queste stragi sono gli stessi tamil, che lanciano granate nelle case, per poi dare la colpa al governo di Colombo. Il fine, sarebbe l'ottenimento di una tregua umanitaria per consentire alle Tigri Tamil di riorganizzarsi, dopo i pesanti colpi subiuti nei combattimenti delle ultime settimane.
Nel frattempo, secondo i calcoli dell'ONU, almeno 6500 sono le vittime civili dei combattimenti negli ultim tre mesi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©