Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Si trattava di esplosivi destinati ad una cava

Sri Lanka: 60 morti per l'esplosione di un container


Sri Lanka: 60 morti per l'esplosione di un container
17/09/2010, 12:09

BATTICALOA (SRI LANKA) - Una tremenda esplosione ha devastato una stazione di Polizia a Batticaloa, città portuale nell'est dello Sri Lanka. Un container, carico di esplosivi e destinato ad una cava di roccia, era stato posteggiato accanto ad una stazione di Polizia, quando all'improvviso è esploso, devastando la stazione e danneggiando gli edifici nel giro di qualche decina di metri. Il bilancio dell'esplosione è finora di 60 morti - quasi tutti poliziotti e non c'è da stupirsene - e almeno 75 feriti. Tra i morti ci sono almeno due stranieri, e secondo i media locali si tratta di cinesi.
Per il momento la pista seguita è quella dell'esplosione accidentale, ma non si esclude l'ipotesi di un attentato, anche se non si sa di chi, visto che il sospettato più probabile, i ribelli denominati Tigri Tamil, hanno subito pesanti perdite negli ultimi due anni ed ormai sono ridotti a gruppetti di cani sciolti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©