Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Sri Lanka: 6200 militari uccisi e 30 mila feriti nella lotta contro i tamil


Sri Lanka: 6200 militari uccisi e 30 mila feriti nella lotta contro i tamil
22/05/2009, 08:05

Il governo dello Sri Lanka ha reso noto le perdite che l'esercito nazionale ha avuto nella lunga guerra contro le tigri tamil. Tra il luglio 2006 e ora sono morti 6200 soldati e 30 mila sono rimasti feriti. La maggior parte di essi sono morti l'anno scorso, quando l'esercito dovette attraversare una serie di passaggi obbligati ben difesi: dighe, acquitrini con pochi passaggi, fossati. Inoltre la zona era fortemente minata, tale da impedire l'avanzata dell'esercito. E tatticamente non è possibile attraversare zone del genere, sotto il fuoco nemico, senza riportare gravi perdite. Dall'altra parte però, solo nelle ultime settimane, il governo cingalese ha denunciato al proprio attivo la morte di oltre 15 mila combattenti nemici.
Secondo le stime delle Nazioni Unite, questa guerra civile in Sri Lanka, dal 1983 ad oggi - cioè da quando ha assunto i connotati di una vera guerra - ha causato da 80 alle 100 mila vittime.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©