Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Il giornale Maariv denuncia l'acquisto di 10mila centrifughe

Stampa israeliana: Iran accelera l'arricchimento di uranio


Stampa israeliana: Iran accelera l'arricchimento di uranio
30/07/2012, 17:45

TEL AVIV (ISRAELE) - La stampa israeliana accusa in questi giorni l'Iran di procedere verso un nuovo giro di vite, ulteriori sforzi per l'arricchimento dell'uranio. "L'Iran ha battuto nuovi record sulla velocità riguardante l'arricchimento dell'uranio allo scopo di stabilire una distanza più piccola possibile tra loro e la bomba". Il quotidiano Maariv ha specificato che l'antica Persia si è dotata di "circa 10 mila centrifughe", utili a produrre combustibile nucleare.
E' stata accelerata, dunque, la corsa verso la bomba nucleare, secondo la stampa israeliana. Il quotidiano Maariv dice di avvalersi di "informazioni di intelligence", ma non fornisce altri dettagli. "Attualmente la Repubblica islamica produce ogni mese 230 chili di uranio a basso arricchimento e 12 chili di uranio arricchito al 20% - riferisce il sito di Ynet, la versione online del tabloid Yediot Aharonot -. I dati mostrano che l'Iran ha aumentato in modo significativo il ritmo dell'arricchimento dell'uranio in questi ultimi quattro mesi".
Le centrifughe di cui parla il quotidiano Maariv sono le classiche centrifughe a gas, alle quali si aggiungono anche le Zippe, "un nuovo tipo di centrifuga che è molto più sofisticato", in quanto il fondo dei cilindri rotanti viene riscaldato producendo correnti molto potenti per la produzione del combustibile nucleare. Israele denuncia che un Iran con l'arma nucleare rappresenterebbe una minaccia alla stessa esistenza dello stato ebraico e le autorità credono che Teheran potrebbe rapidamente produrre uranio per fabbricare l'atomica.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©