Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Si tratta di Venner, saggista vicino all'estrema destra

Storico suicida a Notre Dame, protestava contro le nozze gay

La cattedrale è stata evacuata

Storico suicida a Notre Dame, protestava contro le nozze gay
21/05/2013, 18:29

PARIGI - “Serviranno certamente gesti nuovi, spettacolari e simbolici per scuotere i sonnolenti, le coscienze anestetizzate e risvegliare la memoria delle nostre origini. Entriamo in un tempo in cui le parole devono essere rese autentiche da azioni”. Così scriveva oggi sul suo blog Dominique Venner, lo storico francese che poco più tardi, intorno alle ore 16,00, si è suicidato sull’altare di Notre Dame a Parigi sparandosi un colpo di pistola alla testa davanti a centinaia di turisti. Il suo obiettivo, come preannunciato dalle parole da lui scritte sul suo blog, era quello di protestare contro i matrimoni tra persone dello stesso sesso attraverso un gesto simbolico, che certamente non sarebbe passato inosservato: il suo suicidio.

Lo scrittore, saggista di 78 anni vicino all’estrema destra, non aveva accettato la decisione del Parlamento, presa lo scorso aprile, di approvare le nozze gay. Per togliersi la vita Venner ha utilizzato una pistola automatica Herstal. La cattedrale, che a quell’ora ospitava centinaia di turisti, è stata evacuata dai vigili del fuoco immediatamente dopo l’increscioso evento.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©