Dal mondo / America

Commenta Stampa

Riapertura del cinema fissata per il 18 gennaio

Strage Denver, la gaffe del cinema Aurora: invita parenti alla riapertura


Strage Denver, la gaffe del cinema Aurora: invita parenti alla riapertura
03/01/2013, 18:07

WASHINGTON – Un invito “disgustoso”, “ridicolo” e “totalmente offensivo per la memoria dei nostri cari”. Sono queste le parole pronunciate dai parenti delle vittima della strage di Aurora, commentando la gaffe dell’omonimo cinema, dove lo scorso luglio un ragazzo di 24 anni ha aperto il fuoco uccidendo 12 persone e ferendone 58, di volere organizzare una serata commemorativa alla vigilia della sua riapertura.
Secondo quanti riportato dalla Cnn, alcuni familiari delle vittima uccise durante la prima di un film di Batman hanno espresso, in una lettera, il loro disappunto per l'e mail spedita dal cinema americano 2 giorni dopo Natale. “Grazie - scrivono i parenti delle vittime - per avere reso ancora più difficile questo periodo di vacanze”.
La riapertura del cinema è fissata per il 18 gennaio e gli organizzatori hanno volto  realizzare una serata commemorativa, prevista per il giorno prima. Il Cinemark, aggiungono i parenti, “continua a dimostrare nessuna compassione e non ha mai cercato le famiglie per esprimere le proprie condoglianze”. “Non parteciperemo alle celebrazioni per la riapertura - si legge nella lettera - ed useremo tutti i mezzi a disposizione per chiedere alle altre vittime di convincere i loro amici e famigliari di rispettarci boicottando il luogo dove sono stati uccisi i nostri ragazzi”. “Al momento il cinema non ha alcun commento da fare”, ha risposto una portavoce del Cinemark.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©