Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Strage di Hula, l'ONU condanna la Siria

Votata anche dalla Russia la risoluzione contro il massacro

Strage di Hula, l'ONU condanna la Siria
28/05/2012, 09:05

Una strage che ha massacrato 108 persone, tra cui 32 bambini e 300 feriti. La Siria non resterà impunita. Riunito d’emergenza il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ha approvato all’unanimità una dichiarazione congiunta in cui si condanna il governo siriano per il massacro di Hula. I fatti sono accaduti tra venerdì e sabato, e sono tra i più gravi nella storia siriana. A firmare il veto anche la Russia, uno dei maggiori alleati di Damasco, e che fine ad oggi si era opposta ad ogni forma di condanna nei confronti della Siria. I Quindici hanno inoltre chiesto al segretario generale dell'Onu, Ban ki-Monn che venga aperta un'indagine per capire come siano andati realmente i fatti. Quanti sono coinvolti nel massacro “saranno chiamati a risponderne”, si legge nella dichiarazione, che ribadisce il ritiro delle armi pesanti dalle città siriane, come previsto dal piano di Pace realizzato da Kofi Annan. Nel testo si legge inoltre che “questo uso della forza contro la popolazione civile costituisce una violazione della legge internazionale e degli impegni presi dal governo siriano con la risoluzione delle Nazioni Unite che prevede di cessare le violenze in tutte le sue forme”.
 

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©