Dal mondo / America

Commenta Stampa

Strage di Kandahar, chiesta la pena di morte per Bales


Strage di Kandahar, chiesta la pena di morte per Bales
14/11/2012, 21:41

“Ha commesso un crimine efferato e spregevole. Molte prove dimostrano che era totalmente cosciente di quello che stava facendo.” Sono queste le parole con cui il Procuratore Militare Rob Stelle ha richiesto che Robert Beles vada a processo avanti alla Corte marziale con la possibilità che venga condannato alla pena di morte.

Bales, 39 anni, uccise 16 civili, tra cui 9 bambini, nella strage di Kandahar, l’11 marzo 2012. Sparò all’impazzata all’interno di un villaggio, nella provincia di Kandahar, in Afghanistan. Oltre all’accusa di pluriomicidio, Bales deve rispondere anche di 6 tentati omicidi, di assalto aggravato e di aver dato fuoco ad alcuni cadaveri.

Secondo l’avvocato difensore di Bales, Emma Scanlan, non ci sono ancora elementi sufficienti affichè il casi sia presentato alla Corte Marziale: “Non è stato ancora dimostrato se Bales fosse lucido o meno. Ci sono alcuni soldati che hanno testimoniato che la notte prima della strage non fosse completamente in sé. Ancora non sappiamo se fosse ubriaco o pieno di steroidi o di tranquillanti” richiedendo così un supplemento di indagini prima di portare il caso alla Corte Marziale.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©