Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Duro rapporto del Cpt del Consiglio d'Europa

Strasburgo: "Su immigrazione l'Italia cambi le norme"


Strasburgo: 'Su immigrazione l'Italia cambi le norme'
28/04/2010, 13:04

STRASBURGO (FRANCIA) - Dura tirata d'orecchie al nostro governo, da parte del Comitato per la prevenzione della tortura (Cpt) del Consiglio d'Europa. E' un comitato che solitamente si occupa di ciò che succede nei Paesi con una grave carenza nella concessione dei diritti alle persone. Ma questa volta sotto osservazione era la legislazione attualmente presente in Italia nei riguardi degli extracomunitari. Il resoconto del Cpt invita il governo italiano a rivisitare le leggi attualmente in vigore e a cambiarle, perchè bisogna "assicurare che tutte le persone ricevano le necessarie cure mediche e l'assistenza umanitaria che il loro stato richiede e in modo che abbiano effettivamente accesso alle procedure in grado di garantire il rispetto del principio di non respingimento".
E' l'ennesimo richiamo che subisce l'Italia, su questo argomento, dai più svariati organismi che si occupano dei diritti umani. E possiamo essere sicuri che anche questo rimarrà inascoltato come tutti gli altri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©