Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Una donna turca veniva violentata una volta a settimana

Stuprata uccide l'aguzzino. Incinta, minaccia di suicidarsi

Dal carcere chiede alle autorità di poter abortire

Stuprata uccide l'aguzzino. Incinta, minaccia di suicidarsi
02/09/2012, 17:46

ISPARTA (TURCHIA) - Per ora ha messo fine alla sua tragedia. Ha chiuso i conti con il suo aguzzino, ma il suo incubo non è finito. Una donna di 26 anni, Nevin Y'nin ha ucciso l'uomo che la stuprava una volta a settimana, entrando di notte nel suo appartamento e minacciandola poi di diffondere le foto della donna nuda per tutto il vicinato. La giovane turca di Isparta, nella parte occidentale del Paese, ha ucciso l'uomo sparando ai genitali e gli ha mozzato la testa, facendola rotolare nella piazza del paese. Adesso Nevin Y'nin, dietro le sbarre, racconta di aver compiuto un "delitto d'onore in piena regola" e aspetta un figlio dal suo aguzzino. La donna, già madre di due bambini, minaccia il suicidio se le autorità non le dovessero consentire di abortire. La legge turca stabilisce che l'aborto è vietato dopo la decima settimana e a momenti sarà presentato un disegno di legge contro l'interruzione volontaria di gravidanza chiesto direttamente dal premier Tayyep Recip Erdogan. 

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©