Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Il nonno prima di morire avrebbe voluto sposare la donna

Sudafrica: bimbo di 8 anni costretto a sposare donna di 61

Secondo tradizioni del villaggio, bisognava compiere il rito

Sudafrica: bimbo di 8 anni costretto a sposare donna di 61
11/03/2013, 21:14

TUNISI (TUNISIA) - Un bambino di 8 anni è stato costretto a sposare una donna di 61 anni. E' avvenuto in Sudafrica. Il piccolo S. M. ha dovuto prendere su di sé l'ultimo desiderio di suo nonno, prima di morire. Il vecchio aveva espresso il desiderio di sposarsi di nuovo, prima di passar a miglior vita. Così, il desiderio del nonno è ricaduto sul nipote.
Per la tradizione del villaggio di Sanele, la morte improvvisa del nonno non poteva impedire la realizzazione della sua ambizione. Così il piccolo ha dovuto contrarre il matrimonio con Helen Shabangum, la donna con cui voleva convolare a nozze il nonno del bambino. Il matrimonio è stato celebrato tra tante contestazioni. Una cerimonia, celebrata nel villaggio di Tshwane, a cui hanno partecipato un centinaio di invitati. E' costata il corrispettivo di circa 1700 euro. Sono stati parecchi i soldi spesi, ma il villaggio si è così difeso dalle possibili ire degli antenati per non aver onorato un desiderio di un loro abitante. In compenso, il matrimonio è stato celebrato, ma il bambino è potuto ritornare nella propria abitazione. Un sacrificio che non lo costringerà a vivere insieme alla donna di 61 anni, servito solo per evitare le maledizioni degli spiriti.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©