Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Sudan: rapiti operatori umanitari, tra cui un italiano


Sudan: rapiti operatori umanitari, tra cui un italiano
12/03/2009, 12:03

C'è anche un italiano tra gli operatori umanitari di Medici Senza Frontiere rapiti in Darfur, durante un'incurisone di uomini armati. Gli altri 5 rapiti con lui dovrebbero essere 3 stranieri e due sudanesi.
Una nota della Farnesina, immediatamente resa nota, ha affermato che "su istruzioni del Ministro Frattini, il Ministero degli Esteri, che si mantiene in stretto contatto con i familiari del rapito, ha avviato tutte le necessarie azioni per promuovere la positiva soluzione del caso. Il Ministero ha richiesto a tal fine anche la collaborazione delle Autorità sudanesi, alle quali è stato sottolineato che obiettivo assolutamente prioritario deve essere la piena salvaguardia dell' incolumità del connazionale e che pertanto non devono essere intraprese azioni che possano comprometterla".
La cosa inquietante è che questo avviene proprio pochi giorni dopo che il presidente sudanese Bashir, in reazione al mandato di cattura internazionale ricevuto dal Tribunale dell'Aja, ha espulso dal proprio Paese 12 ONG e ha invitato le altre ad andarsene.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©