Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Il 35enne stava lavorando in una piantagione di palme

Sumatra, una tigre uccide un contadino


Sumatra, una tigre uccide un contadino
23/09/2010, 12:09

A Sumatra un contadino indonesiano è morto dopo essere stato sbranato ferocemente da una tigre. E'accaduto in una piantagione di palme da olio, nella provincia di Riau. L'uomo aveva 35 anni e si trovava a lavoro quando è stato aggredito dal grosso felino.
L'animale è riuscito a divorare addirittura alcuni organi dell'uomo. Non è la prima volta che nella provincia di Riau dell'isola di Sumatra, un grosso felino sbrana un contadino. E' già successo ad agosto: un 18enne è stato ucciso da una tigre mentre lavorava in una piantagione di alberi della gomma.
Fatti simili avvengono soprattutto dove vi sono piantagioni di palme da olio che alterano l'habitat naturale dei grossi felini. Per questo motivo le tigri tendono ad avvicinarsi alle zone dove vivono e lavorano gli uomini. Nel Paese gli esemplari di questo animale sono circa 400.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©