Dal mondo / America

Commenta Stampa

Attentatore fan di Al Qaida

Sventato attacco terroristico A New York City


Sventato attacco terroristico A New York City
21/11/2011, 09:11

La polizzia di N.Y.C. ha arrestato un uomo di 27 anni, Jose Pimentel, di origine domenicana convertito all'Islam. L'uomo è accusato di complotto terrorista e detenzione di esplosivi. L'arresto è stato ufficializzato dall stesso sindaco di New York, Michael Bloomberg, che ha convocato nella serata di ieri una conferenza stampa, per rendere note le generalita dell'attentatore, e per spiegare il tipo di esplosivo che voleva adoperare. Il sindaco ha tenuto a specificare, più che altro per tranquillizzare i cittadini dall'incubo terrorismo, che l'uomo stava agendo da solo, e che era un semplice "fan" di Al Qaida. L'attentatore, seguito da tempo, dai servizi segreti, stava fabbricando da solo gli ordigni, seguendo precise istruzioni trovati in un forum su di un sito jihadista. Secondo gli inquirenti, Josè Pimentel, progettava di uccidere soldati americani di ritorno dall’Iraq o dall’Afghanistan, o far esplodere commissariati di Polizia, uffici postali o altri edifici pubblici, tra New York e Washington. L'uomo per fabbricare la bomba e non destare sospetti, si era recato in piu riprese, in diversi negozi di "Home Depot", una delle piu note catene di ferramenta americane per comprare i diversi pezzi di cui necessitava. Ma ieri, quando ha montato per la prima volta i componenti delle sue bombe artigianali a forma di tubo, sono scattate le manette. Il suo arresto è cosi diventato subito una breaking news sulla Cnn e sul New York Times. Con L'arresto di Josè Pimentel, che aveva intenzione di cambiare il suo nome in "Osama Hussein", combinando i nomi "dei suoi due eroi", Saddam Hussein e Osama Bin Laden, è la terza volta in tre anni che la polizzia di NewYork sventa un attentato terroristico.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©