Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La Corte Federale ha accolto un ricorso

Svizzera: pari alle elezioni, deciderà un sorteggio in diretta TV


Svizzera: pari alle elezioni, deciderà un sorteggio in diretta TV
25/11/2011, 09:11

BELLINZONA (SVIZZERA) - Sabato a mezzogiorno, in diretta TV, i cittadini del Canton Ticino potranno assistere ad un sorteggio molto particolare. In palio, un posto al Consiglio Nazionale, uno dei due rami legislativi.
SI è dovuto ricorrere a questo escamotage dopo una serie di situazioni più uniche che rare.
Cominciamo dall'inizio. Il 23 ottobre si vota per questa elezione. Al termine del conteggio dei voti, il 28enne Marco Romano e la 50enne Monica Duca-Widmer hanno esattamente lo stesso numero di voti: 23979. La legislazione svizzera non prevede alcuna regola suppletiva, in questo caso. La cancelleria dello Stato ticinese ha deciso quindi di fare, nella stessa notte, un sorteggio elettronico, che ha favorito la più anziana dei due candidati.
La cosa ha creato molte proteste, in quanto Romano chiedeva un riconteggio dei voti. Intanto due avvocati hanno presentato un ricorso alla Corte Federale, perchè non è stata data pubblicità al sorteggio. Ricorso che è stato accolto, e quindi è stato imposto un nuovo sorteggio, con regole precise: manuale, effettuato da un membro del Governo cantonale ticinese (ma appartenente ad un partito diverso da quello a cui appartengono i due candidati) e alla presenza dei due contendenti. All'ultimo momento è stata decisa anche la diretta TV.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©