Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Svizzera: procedimenti per rapimento in Libia


Svizzera: procedimenti per rapimento in Libia
19/06/2010, 14:06

La Svizzera sta riflettendo sulla possibilità di intraprendere azioni presso istanze internazionali contro il rapimento dei due uomini d’affari elvetici.

Ad annunciarlo è stata il ministro degli esteri svizzera, Micheline Calmy-Rey, dopo Goeldi e Hamdani, ora rientrati in Svizzera, sono stati “trattenuti” per otto settimane. Nonostante la rabbia dovuta all’accadimento, il ministro assicura di non voler essere protagonista di rappresaglie.

“L’obiettivo della Svizzera” – ha concluso la Calmy-Rey – “è di ‘stabilizzare’ i rapporti con la Libia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©