Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

I proiettili della milizia contro i manifestanti di Mousavi

Teheran, spari sulla folla, un morto e diversi feriti gravi


Teheran, spari sulla folla, un morto e diversi feriti gravi
15/06/2009, 20:06

Momenti di panico a Teheran, dove una milizia filo-governativa ha aperto il fuoco contro il corteo dei sostenitori di Mir Hossein Mousavi, il candidato presidente battuto dall’uscente Mahmoud Ahmadinejad. Mousavi, moderato, subito dopo gli spogli aveva accusato Ahmadinejad di aver ottenuto la vittoria con brogli elettorali. Nel primo pomeriggio di oggi si era diffusa la notizia degli spari tra la folla, confermata successivamente da un fotografo dell’agenzia Associated Press. Il bilancio, provvisorio, è di almeno un morto e numerosi feriti.
Sempre il fotografo, ha fatto sapere che diverse persone, tra quelle presenti alla manifestazione in piazza Azadi contro il presidente, vietata dalle autorità, sono rimaste ferite in modo grave dal fuoco della milizia. Gli spari sarebbero partito da un edificio della milizia, legata ai Guardiani della rivoluzione islamica. I sostenitori del moderato Mousavi contestano la regolarità del voto di venerdì e lo stesso candidato ha affermato oggi alla folla di essere pronto a sfidare l’attuale presidente in nuove elezioni.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©