Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La Francia resta la nazione più colpita con 47 decessi

Tempesta Xynthia, 55 morti in Europa


Tempesta Xynthia, 55 morti in Europa
01/03/2010, 10:03

ROMA - E' salito a 55 il numero delle persone morte in Europa per il passaggio della tempesta Xynthia, una delle più violente negli ultimi dieci anni, arrivata dall'Atlantico con raffiche di vento fino a 150 chilometri l'ora. La nazione più colpita resta la Francia che conta 47 morti, ma anche Germania e Spagna piangono diverse vittime (tre), oltre a una in Portogallo e un'altra in Belgio.
Il bilancio, purtroppo, non è ancora definitivo dal momento che sono ancora una trentina i dispersi.
La Francia chiederà all’Unione Europea di concederle fondi di solidarietà per far fronte alle devastazioni. E oggi il presidente Nicolas Sarkozy visiterà le regioni più colpite.
Xynthia, annunciata da impressionanti raffiche a 150 km orari, è la tempesta più grave in Francia dopo quella della fine di dicembre del 1999, quando si contarono alla fine 92 vittime. Prima di arrivare in Francia, lo tsunami aveva seminato morte in Spagna e in Portogallo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©