Dal mondo / America

Commenta Stampa

Tenta il suicidio, lo salva la spazzatura

Il 26enne è atterrato su un cumulo di rifiuti

Tenta il suicidio, lo salva la spazzatura
04/01/2011, 12:01

NEW YORK- Un ragazzo di 26 anni ha tentato il suicidio a New York, gettandosi dal nono piano di un edificio del West Side, ma è caduto su un cumulo di sacchi di spazzatura e si è salvato. Protagonista del mancato suicidio è Vangelis Kapatos, che secondo quanto riferito dalle autorità si è gettato in pigiama dal suo appartamento all'ultimo piano di un edificio della 45/ma strada. Un volo di circa 30 metri, che si è concluso su una montagna di sacchi dell'immondizia, che ha attutito il colpo. Dal 26 dicembre scorso, infatti, a causa della grande nevicata che ha paralizzato la città la nettezza urbana non ha potuto liberare le strade dai sacchi di immondizia che via via si sono accumulati sulle strade. Su un cumulo di questi è appunto caduto il mancato suicida. L'uomo, che soffre di disturbi psichiatrici e che in passato aveva già tentato il suicidio, ha riportato ferite gravi ma non è in pericolo di vita.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©