Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Non ci sono ancora dati sull'Iraq e sul Kurdistan

Terremoto di 7,2 gradi Richter tra Iraq e Iran: oltre 300 morti solo in Iran


Terremoto di 7,2 gradi Richter tra Iraq e Iran: oltre 300 morti solo in Iran
13/11/2017, 10:02

HALABJAH (IRAQ) - Una fortissima scossa di terremoto ha colpito in Kurdistan iracheno, nella zona vicina al confine con l'Iran, verso le 21.30 di domenica sera. La scossa è stata valutata ad una magnitudo 7,2 della scala Richter. La violenza della scossa di terremoto è stata tale che è stata sentita anche in Israele, Turchia, Libano, Dubai e Kuwait. 

Per ora non si hanno i dati dei danni nell'Iraq: è stato colpito soprattutto il nord del Paese, che è una zona montuosa. Inoltre, c'è l'esercito iracheno - mobilitato cpontro il tentativo di indipendenza avanzato dal Kurdistan - che impedisce o comunque rallenta l'arrivo dei soccorsi. In Iran invece si sa che finora ci sono stati oltre 200 morti e 1700 feriti. 

Alla scossa principale sono seguite diverse scosse di assestamento, la più forte delle quali di 4,3 gradi della scala Richter.


Aggiornamento ore 10.02

Come purtroppo era prevedibile, aumentano i morti man mano che i soccorsi scavano nelle macerie e trovano persone sepolte. In Iran siamo arrivati a oltre 300 morti e 2500 feriti, ma non è un conteggio definitivo. E mancano ancora completamente i dati provenienti dall'Iraq.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©